LA GUERRA ITALO-ABISSINA
 
 

Lo "scacchiere" africano
 
 

L'Italia inizia questa "partita" contro l'Etiopia (un avversario ben debole...) anche per vendicare la sconfitta di Adua.
I Neri attaccano nel 1934 ad Ual Ual e fanno una ottantina di vittime. I Bianchi reagiscono anche con mosse "illegali" (bombardamenti a tappeto, gas iprite).

 
 
Avanzata di pedoni
 
 
Movimenti di cavallo
 

I due Alfieri (i Marescialli Graziani e Badoglio) costringono il Re nero (il Negus) ad arroccarsi nella sua reggia.

 

"Sciaboletta"
 
Il Negus
 
Vittoria finale degli Italiani. il Re si autoproclama imperatore.


L'arbitro internazionale (la Societą delle Nazioni) condanna i Bianchi alle sanzioni, che sono solo il preludio allo scacco matto che l'Asse subirą nella Seconda Guerra Mondiale.

 

I "neri"
 
Regina dalla nera faccetta
 
 

 

 


Chiudi questa finestra
© 2004 100torri.com