CHE GUEVARA

 

Chi non conosce vita, morte e miracoli di Ernesto Che Guevara, questo impetuoso Argentino che si fece medico per aiutare i miseri del suo Paese e rivoluzionario a beneficio dei diseredati a Cuba, in Angola, nel Congo ed infine in Bolivia?
Forse non tutti sanno però che il controverso "Che" ("cioè" in spagnolo, la sua interiezione preferita) era anche un ottimo scacchista, che giocava interminabili partite nascosto con Fidel Castro nella Sierra Madre e che più tardi sfidò Bobby Fischer ed il grande Miguel Nadjorf...

 

 
 

 
 

 
 
HASTA SIEMPRE

Aprendimos a quererte
desde la histórica altura
donde el sol de tu bravura
le puso un cerco a la muerte.

Aquí se queda la clara,
la entrañable transparencia,
de tu querida presencia
Comandante Che Guevara.

Tu mano gloriosa y fuerte
sobre la historia dispara
cuando todo Santa Clara
se despierta para verte.

Aquí...

Vienes quemando la brisa
con soles de primavera
para plantar la bandera
con la luz de tu sonrisa.

Aquí...

Tu amor revolucionario
te conduce a nueva empresa
donde esperan la firmeza
de tu brazo libertario.

Aquí...

Seguiremos adelante
como junto a ti seguimos
y con Fidel te decimos:
hasta siempre Comandante.

Aquí...

(Carlos Puebla, 1965)

  E' PER SEMPRE

T'imparammo ad amare
Sopra il monte della Storia
Dove il sol della vittoria
La morte seppe fermare.

Qui rimane la chiara
Penetrante trasparenza
Della tua cara presenza
Comandante Che Guevara.

La tua mano forte e amata
Sopra la Storia spara,
Quando tutta Santa Clara
Per vederti s'è svegliata.

Qui rimane...

Vieni e la nebbia bruci
Come un sol di primavera...
Pianteranno la bandiera
Del sorriso tuo le luci.

Qui rimane...

L'amor rivoluzionario
Ti conduce a nuova impresa,
Aspettando la forza accesa
Del tuo braccio libertario.

Qui rimane...

La tua marcia trionfante
Seguirem! Con te noi siamo
E con Fidel ti diciamo:
E' per sempre, Comandante!

Qui rimane...

(Traduzione: Luciano Morganti)

 



 

La celebre canzone che ci sta accompagnando fu scritta da Carlos Puebla nel 1965, poco prima che il "Che" lasciasse per sempre Cuba per andare incontro al suo destino.
E' cantata dal famoso gruppo afro-cubano Buena Vista Social Club (fortunato chi ha visto il film omonimo).

     
 

     
 
     

 


 

 

VENCEREMOS!

Ernesto "Che" Guevara ha avuto il suo scacco matto ("uccidere" si dice "matar" in spagnolo...): Egli è stato ucciso per ordine della CIA in una imboscata in Bolivia, nel 1967.
Le foto esibite (non gli erano nemmeno stati chiusi gli occhi!..) ci fanno pensare al "Cristo morto" medievale... il "Che" aveva più o meno la stessa età: 39 anni.

     
     
 
 
 

 

 

Per onorare la memoria del "Che", Cuba ha recentemente organizzato sulla piazza della Rivoluzione all'Havana una simultanea di scacchi gigante con ben 11.320 giocatori, per apparire nel Guinness dei primati al posto del Messico, che deteneva il record con 10.007 scacchisti.
Lo stesso Fidel Castro ha partecipato al torneo, che ha confermato l'impegno della "Isla Grande" in questo gioco, dove ha primeggiato il campione del mondo cubano Capablanca.

 

 


 

 


Chiudi questa finestra
© 2004 100torri.com