Piceno... da scoprire  

 

Circolo Scacchi Dilettantistico Ascolano

pag. 3 di 4

 

100 torri.com
rivista elettronica di scacchi e del Piceno

 
1.2.3.4
 




 

SCACCO MATTO AL RAZZISMO

La comunità degli scacchi è stata sempre contraria ad ogni forma di discriminazione contro le varie etnie. Il motto della FIDE, la nostra Federazione, è "Gens una sumus" (siamo un solo popolo).
Gli scacchisti pertanto si sono, in maggioranza, fermamente opposti al recente atteggiamento razzista di certi ambienti nei confronti di uno dei 15 Paesi che il 24/02/1924 fondarono la FIDE stessa: la Romania.
Questa nazione di antica civiltà, sorella dell'Italia per sangue, lingua e storia, viene denigrata a causa di alcuni malaugurati eventi di cronaca nera. Sarebbe come se l'Italia fosse stata giudicata dagli americani prendendo come nostro simbolo Al Capone o Lucky Luciano... D'altronde i razzisti che spargono veleno contro tutti i Romeni sono gli stessi che pochi anni addietro (e qualcuno anche adesso) discriminano i calabresi o i siciliani e parlano di noi ascolani come della "Marca Sporca".

Per saperne di più su questo popolo e sui suoi successi, scacchistici e non, clicca qui.

 


Nella foto: in Romania gli scacchi, sport intellettuale per definizione, sono così diffusi ed apprezzati che molti li giocano per strada...

 

PRONTO... CHI GIOCA?

Parallela a quella dei francobolli, la collezione di schede telefoniche ha molti adepti nel mondo, e le società concessionarie delle linee si fanno in quattro per emettere delle carte vivaci sui più svariati soggetti. Fra questi gli scacchi, specie in paesi dove il nostro "Nobil Giuoco" vanta il maggior numero di simpatizzanti ed è comunque assai popolare: Germania, Francia, Ungheria, Israele, Polonia e naturalmente Russia.
Se vuoi dare un'occhiata a qualche esempio clicca qui

RE NEMICO... IO TI AFFOGO!

L'artistico disegno a lato raffigura una delle più interessanti e simboliche posizioni degli scacchi: il "matto affogato". Il re è minacciato senza scampo nonostante sia circondato dai propri pezzi, che invece di proteggerlo gli impediscono di salvarsi... Proprio come nella vita reale, in cui un eccesso di prudenza da parte di chi magari ci vuole bene fa più danno che vantaggi e paralizza la nostra azione. La combinazione è detta banalmente "mate cerrado" (matto chiuso) in spagnolo, mentre inglesi e francesi usano delle espressioni che significano "soffocato" (rispettivamente "smothered checkmate" e "mat étouffé").
L'articoletto è accompagnato dalla popolare canzone "Er barcarolo romano", interpretata con passione da Lando Fiorini, in cui si narra dell'annegamento della bella Ninetta. Un'altra melodia che rischia di far... annegare in un mare di lacrime le anime sensibili.
Clicca qui per leggere l'articolo.

 

CAMPIONATO MONDIALE DI SCACCHI FEMMINILE
EKATERINBURG (RUSSIA) MARZO 2006



Ci risiamo! Ancora una volta una cinese si è dimostrata la più brava scacchista del pianeta!
La dolce, timida Xu Yuhua ha trionfato davanti alle padrone di casa russe Alisa Galliamova e Svetlana Matveeva. L'incontro finale è stato addirittura vinto dall'asiatica per 2,50 a 0,50! Dopo la vittoria la campionessa ha rivelato di essere in "dolce attesa" di un bebè che nascerà nel settembre prossimo... nella serata di gala Xu indossa infatti un vestito lungo, largo e comodo. Vicino a lei le autorità locali e le due medagliate indicate più sopra.




Xu ha vinto la Coppa del Mondo nel 2000 e nel 2002 ed è stata 3 volte campionessa olimpica con la squadra cinese. Ella ha dichiarato: "Il mio bambino mi ha aiutato nell'ottenere la vittoria".

 

NAPOLI: SOLE, SPAGHETTI, SCACCHI

Ecco l'immagine che ha vinto il recente concorso "Giornata Nazionale degli Scacchi", settore società. Vincitrice? La Scacchistica partenopea.
L'idea di Napoli città spensierata, con scarsa voglia d'impegnarsi negli sforzi necessari per ben giocare a scacchi, è del tutto sbagliata. Questa metropoli vanta una tradizione nel settore ed un interesse che risale indietro nei secoli, come risulta dai tre aneddoti della pagina allegata. Le storie sono accompagnate dalla classica canzone napoletana "Dove sta Zazà", in una versione tipica cantata da Carlo Buti nel 1945 che abbiamo rintracciato in un sito francese.

Clicca qui per leggere l'articolo.

RECLAME E REGINE

Fa certo piacere a tutti noi scacchisti trovare sui giornali od alla TV della pubblicità che, per propagandare una bevanda, un orologio o dei servizi finanziari, usa immagini del nostro Nobil Giuoco, con regine e cavalli che si fronteggiano oppure con scacchiere su cui tali oggetti fanno bella mostra di se.
I ricercatori hanno catalogato un totale di 400 annunci pubblicitari di matrice scacchistica; noi, più modestamente, ve ne mostriamo una trentina, da noi raccolti su riviste o siti internet (a lato il poster che propaganda il Macbeth di Verdi). L'articolo è accompagnato dalla canzone degli anni '20 "Balocchi e profumi", forse la prima melodia che esalta la smania del consumismo, portata sino alla... morte! Clicca qui

 



 

 

"L'ORA È FUGGITA... E MUOIO DISPERATO!"

Questo bel brano della Tosca sembra il lamento dello scacchista, che vede cadere la bandierina e perde la partita a causa del trascorrere del tempo concesso. L'invenzione dell'orologio negli scacchi aggiunge una componente di stress ad un esercizio che dovrebbe essere di pura logica. Ma in fondo è giusto: gli scacchi imitano la vita e quante volte ci è capitato di dover prendere una importante decisione nel breve periodo di pochi minuti! La storia degli orologi scacchistici è la storia stessa della vita moderna, sempre più precipitosa. Per saperne di più ed ascoltare la romanza pucciniana... clicca qui

SCACCHI NEL REGNO DELLE FATE

Giocare a scacchi è sinonimo di guerra totale, senza pietà, ma c'è qualcuno che ha invece associato a questo gioco il simbolo stesso della pace, della bontà e della fantasia: le fate. Le figurine di scacchi che rappresentano fate, gnomi, elfi e tutti i personaggi delle favole che hanno allietato la nostra infanzia costituiscono un piacevole intervallo ed ingentiliscono il gioco, facendoci di nuovo sognare.
L'occasione è propizia per presentarvi una magnifica poesia di Gianni Rodari (1920 -1980), letta da Loredana Mauro: "Le belle fate". Il libro da cui è tratta è del 1960, ma purtroppo essa resta d'attualità anche nel nostro presente di guerra in Irak e di berluscontento generale. Clicca qui

 

SCACCHI: C'È POSTA PER TE!


 

5) "GENS UNA SUMUS" (Siamo un solo popolo)

Stavolta le cartoline a soggetto scacchistico hanno un sapore etnico, illustrando giocatori appartenenti a nazioni e razze diverse, accomunati però dalla passione per le 64 caselle. Il suindicato motto della FIDE affratella in effetti l'intera umanità.
La presentazione di questi piccoli capolavori postali è accompagnata dalla famosa canzone "Le meteque" (conosciuta da noi come "Lo straniero") nella straordinaria interpretazione di Georges Moustaki, lui stesso un cocktail di popolazioni diverse. Ne abbiamo fatta una versione poetica in italiano. Per leggere l'articolo, clicca qui.

Clicca qui per vedere l'archivio di "C'è posta per te"

MAESTRI E MOSTRI (SACRI)
(VIP E SCACCHI)

A chi di noi non farebbe piacere di scoprire che un nostro hobby o l'attività di cui siamo appassionati (ad esempio gli scacchi) è stata praticata anche da persone famose ed importanti, come re, papi, artisti, sportivi?
Una complessa indagine ci ha permesso di scovare le eminenti celebrità di tutto il mondo e di tutti i settori che si sono dedicate al "Nobil Giuoco"... sono migliaia: Honoré de Balzac, Ludwig van Beethoven, Ingrid Bergman, Jimmy Carter, Salvador Dalì, Sigmund Freud, Ivan Lendt, Nicolò Machiavelli, William Shakespeare, Barbra Streisand, Voltaire e tanti, tanti altri.
In questa rubrica abbiamo evidenziato solo quelli per i quali abbiamo trovato una documentazione fotografica, traendo lo spunto per approfondire i personaggi, le loro idee e la loro epoca.
Clicca sui nomi per saperne di più:
 

 

 


ORIENTIAMOCI!



Come sappiamo gli scacchi sono stati inventati in Oriente...
Clicca sulle figurine per ammirare qualche pezzo creato in Asia.
 

AFORISMI SUGLI SCACCHI

La memoria non può mai sostituire la profondità del pensiero.
(Anonimo)

Non è possibile diventare un grande giocatore se non hai imparato ad analizzare profondamente ed accuratamente.
(M. Dvoretsky)

Più il giocatore è debole, più il Cavallo gli appare terribile. Man mano che diviene più forte il valore dell'Alfiere gli appare evidente e quello del Cavallo, comparato all'Alfiere, appare meno importante.
(R. Capablanca)

Le partite lampo uccidono le vostre idee.
(B. Fischer)

Lo so che in una gara perfetta, Fritz contro Fritz o Dio contro Dio, una partita a scacchi è sempre patta.
(N. Short)

Stare a sedere per 5 ore? Certamente no: un giocatore deve fare quattro passi fra una mossa e l'altra, aiuta a pensare meglio.
(Anonimo)

Per gli aforismi precedenti, clicca qui 

 

IL TUO MOUSE È PIÙ POTENTE

(Per vedere l'immagine devi aver installato Java.)

 


15) RUBY RUBACUORI

La "Regina" dei recenti scandali politici nella ventennale partita a scacchi fra il Premier ed i Giudici. Chi vincerà? Riusciranno le toghe a dare matto al Cavaliere? O sarà uno scacco perpetuo?
Voi potete far assumere a Ruby le più curiose e sensuali espressioni del Bunga-Bunga: cliccate sul suo viso con il mouse, tenendolo poi abbassato e trascinandolo di qua e di là.

Per annullare una trasformazione cliccare su "UNDO", per ricominciare da capo cliccare su "RESET".
Le possibilità di trasformazione sono infinite!
 


 

DECALOGHI SPIRITOSI

 

A tutti sarà capitato, in ufficio o su internet, di leggere le liste più o meno comiche del genere: "dieci sistemi per far fesso il vostro capo" oppure "perchè la birra è meglio della donna". Sono una dozzina, più o meno, di frasi divertenti o almeno così sperano quelli che le diffondono presso i colleghi o sul web. Anche noi ne abbiamo pubblicate sei, che abbiamo trovato sui siti di tutto il mondo o inventato di sana pianta e che hanno in comune l'inizio: Come riconoscere...

 

 


pag. 3 di 4

 

100 torri.com
rivista elettronica di scacchi e del Piceno

 
1.2.3.4
 

 

info@100torri.com

 

cerca nel sito

 

lo staff di 100 torri

Copyright © 2004 100torri.com. Tutti i diritti riservati.
I copyrights delle musiche, immagini e video non autoprodotti sono dei legittimi proprietari
Webmaster - Aggiornato il: 09-01-2012