COME RICONOSCERE... DELLE BUONE SCUSE PER AVER PERSO

 

A nessuno fa piacere essere battuto a questo gioco... Siccome non si tratta di fortuna come alle carte, alcuni considerano perdere come la prova di essere più stupidi.
Ecco una collezione di scuse ben collaudate, utili in caso di sconfitta:
1. Siccome avevo il nero, nelle ultime mosse non mi sono ricordato in che direzione si dovevano muovere i miei pedoni.
2. Ho mangiato fagioli a colazione.
3. Ho dimenticato di dire "acconcio" ed ho perso la Regina mentre l'aggiustavo.
4. Sono stato ipnotizzato dal mio avversario.
5. Mentre stavo meditando sull'offerta di patta che avevo ricevuto, il mio tempo è scaduto.
6. Ho avuto paura perchè il mio avversario, nella partita precedente, aveva battuto un Grande Maestro... con una sbarra di ferro.
7. L'avversario ha starnutito sulla scacchiera, dicendo che aveva una malattia molto contagiosa.
8. Stavo dando matto in tre mosse quando l'altro mi ha dato matto in due.
9. Re e regina si assomigliavano troppo in questo set di scacchi est-europeo.
10. Ho fatto le mosse giuste, ma non nel giusto ordine.
11. Ho sacrificato un pezzo, ma poi ho dimenticato il perchè.
12. Pensavo che il tempo di riflessione fosse 40 mosse in 5 ore.
13. Sono uscito a fare quattro passi durante la partita ed ho dimenticato il torneo, continuando la passeggiata.
14. Cercavo la Difesa... mi ha colpito la Diarrea.
15. Ho studiato il libro "Come battere Kasparov" e non ero preparato per altri avversari.
 

 

 


Chiudi questa finestra
© 2004 100torri.com